Trattamento del dolore oncologico

Trattamento del dolore oncologico

Il dolore oncologico può dipendere dalla patologia tumorale o dai suoi trattamenti. Si tratta di un dolore principalmente nocicettivo profondo, a cui possono aggiungersi interessamenti nervosi con dolore neuropatico. La massa tumorale primitiva e le metastasi a distanza che essa può originare possono causare dolore in diverse zone del corpo, per meccanismi di ostruzione, compressione, distensione, ulcerazione, pressione o infiltrazione di vari tessuti compreso il tessuto nervoso stesso. La radioterapia, la chemioterapia e gli interventi chirurgici possono causare dolore iatrogeno. Inoltre i danni nervosi associati al trauma chirurgico, alle radioterapia e alla neurotossicità dei chemioterapici possono causare neuropatia periferica persistente.

La Scrambler Therapy è una terapia antalgica che può apportare beneficio sia nel caso di dolore acuto, agendo sui sintomi con un effetto di analgesia immediata, sia nel caso del dolore cronico, con un effetto di rimodulazione del sistema dolore a livello del SNC. La Scrambler Therapy utilizza un dispositivo di elettroanalgesia che agisce sviluppando dei “neuroni artificiali” che trasmettono informazioni di “non dolore” al SNC a partire dai recettori di superficie delle fibre C. Nel dolore oncologico iatrogeno neuropatico, un ciclo di trattamento è sufficiente per lunghi periodi di benessere. Nel dolore oncologico dovuto alla presenza di metastasi, il trattamento dopo il ciclo iniziale deve proseguire con singole applicazioni da effettuare al ripresentarsi del dolore.

Cliniche private, studi medici e professionisti del trattamento del dolore possono ricevere il dispositivo medico per la Scrambler Therapy con la formula “PAY PER USE”. Se sei interessato a introdurre la Scrambler Therapy nel tuo esercizio professionale, contattaci per ulteriori informazioni.

Privacy & GDPR