Trattamento delle lombo-sciatalgie

Trattamento delle lombo-sciatalgie

La lombo-sciatalgia è una patologia muscolo-scheletrica che causa mal di schiena a partire dalla zona lombare (parte bassa della schiena) e si irradia alla zona sacrale, ai glutei e agli arti inferiori, cioè nelle zone innervate dal nervo sciatico. Il dolore può associarsi anche a perdita di forza della gamba e ad alterazioni della sensibilità. Rappresenta una delle più frequenti cause di mal di schiena cronico e acuto nella popolazione. L’origine dell’infiammazione del nervo sciatico, che causa il tipico dolore bruciante e fastidioso, può ricondursi a patologie della colonna vertebrale (ernie discali, strappi o contratture muscolari paravertebrali, spondiliti, etc), o allo stile di vita (sedentarietà, postura scorretta, stress, etc).

Il trattamento del dolore causato dalla lombo-sciatalgia si avvale generalmente di terapia medica antidolorifica, antinfiammatoria e miorilassante, terapia strumentale, terapia manuale, fisioterapia, applicazione di taping muscolare o agopuntura. Per trattare e prevenire il mal di schiena cronico è importante un riposo breve seguito da attività per rafforzare i muscoli dorsali e ginnastica posturale.

La Scrambler Therapy può ridurre il dolore acuto e cronico causato dalla lombo-sciatalgia. La Scrambler Therapy è una terapia del dolore che, tramite un dispositivo medico di elettroanalgesia, agisce sulla trasmissione dell’informazione di “non-dolore” al sistema nervoso centrale. Si possono trattare contemporaneamente 5 zone del corpo e non si devono necessariamente associare altre terapie antidolorifiche. Per stabilire la durata del ciclo di trattamento sono utilizzati dei protocolli a seconda del tipo di dolore.

Cliniche private, studi medici, professionisti del trattamento del dolore possono ricevere il dispositivo medico per la Scrambler Therapy con la formula “PAY PER USE”. Se sei interessato a introdurre la Scrambler Therapy nel tuo esercizio professionale, contattaci per ulteriori informazioni.

Privacy & GDPR