Terapia antalgica, la scrambler therapy trasforma il segnale di dolore in quello di quiete

Terapia antalgica, la scrambler therapy trasforma il segnale di dolore in quello di quiete

Nuove possibilità di cura per il dolore cronico, neuropatico ed oncologico, grazie alla “Scrambler Therapy”, attivata presso l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.

La macchina è in grado di simulare – sottolinea Elena Fatighenti – sino a 5 neuroni artificiali che, al posto del segnale dolore, intercettato, reso indecifrabile e neutralizzato nel suo percorso di crescita, inviano al cervello un segnale di non dolore, di quiete e quindi lo stimolo elettrico viene codificato come stimolo non doloroso.

Leggi l’articolo completo su insalutenews.it…

Privacy & GDPR